Blog: http://loumogghe.ilcannocchiale.it

La fase calante (del Cavaliere)

Sinceramente ho letto su alcuni giornali, telegiornali e su alcuni blog (tutti tendenzialmente di centro-destra) che il No-Berlusconi-Day non solo non sarebbe valso a nulla ma che avrebbe persino rafforzato la figura del Cavaliere. Ora … che questa manifestazione non sia servita a niente può essere [anche se, almeno stavolta, è tutto da vedere … soprattutto considerando che sono già in molti quelli che stanno cercando di riorganizzarsi per far sì che “l’onda viola” non vada perduta] ma che addirittura sia andata a rafforzare l’immagine del Cavaliere non penso proprio. A mio modo di vedere quest’ultimo giudizio denota, da parte di tutti coloro che lo hanno espresso, uno scarso senso del sentir comune.
Facciamo a capirci: Silvio Berlusconi è indiscutibilmente a tutt’oggi il leader politico che più attira a sé simpatie e, in ultima analisi, voti … tuttavia è altrettanto indiscutibile che questo appeal politico, checché ne possano dire i vari esponenti del centro-destra [ed a prescindere da quanto durerà ancora il suo governo (se altri due giorni o se finirà il mandato)], sta attraversando la parte discendente della sua vita politica … per nostra fortuna.
Il problema è che, come ha detto Daniele Luttazzi qualche tempo fa, “Berlusconi sta per finire ma il berlusconismo purtroppo no.

Pubblicato il 10/12/2009 alle 16.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web