Blog: http://loumogghe.ilcannocchiale.it

Voglio riprendere le parti di Fini!

Voglio riprendere le parti di Fini! Già da diverso tempo ho preso l’abitudine di leggere quotidianamente le pagine di “Fare Futuro Web Magazine” venendo a scoprire con grande piacere dell’esistenza di una scuola di pensiero di destra moderata e moderna ispirata al modello europeo che, per certi versi, quasi venga a contrapporsi a quella destra italiana così gretta, cialtrona, xenofoba, revisionista, clericale e clientelare a cui siamo abituati: finalmente!
Purtroppo però penso anche che l’elettore italiano medio di centro-destra non sia ancora pronto per tutto questo, ancora troppo legato alla sua ideale contrapposizione ai “communisti” [e pazienza se, in fin dei conti, qui da noi i comunisti non hanno mai contato molto], al suo “Italia agli italiani!”, alla sua sacralità della famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna, alla sua religiosità di facciata e ad altre stronzate varie intessute ovviamente sempre su questa falsa riga.
Quotidiani come “Libero” o “Il Giornale” sbagliano ad etichettare il Presidente della Camera come “di sinistra” solo per la sua volontà di battersi per una destra laica, moderna, rispettosa di tutte le istituzioni democratiche e che sia capace di rivendicare i valori della Resistenza senza timori, come un movimento popolare di cui andar fieri e non come di un cruccio [il vero cruccio nostrano è stato il fascismo (la “effe” grande neanche la merita) e non il movimento in sua contrapposizione].
Casomai dovrebbero essere altri, ovvero quelli che oggi collocano provocatoriamente Fini a sinistra, a prenderne un minimo esempio e ad abbandonare l’ormai vecchia concezione di destra all’italiana…proprio nell’interesse del tanto vituperato Paese che dicono di amare.

Pubblicato il 5/12/2009 alle 0.14 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web