.
Annunci online



Farneticazioni!

Poche volte, nella mia vita, ho ascoltato un uomo dire tante stronzate in una volta sola!


Hulk rosso

Che dite...per Berlusconi anche la Marvel sarà sotto il controllo comunista???

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. marvel berlusconi comunista hulk rosso

permalink | inviato da Lou Mogghe il 21/2/2008 alle 11:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


Niente di nuovo...solo conferme

Ieri mi sono imbattuto in questo interessante post di Pressante
Poi sono andato a rivedermi, tramite questo sito, i maggiori finanziatori delle campagne elettorali di Giorg Dabliu Busc del 2000 e del 2004
...ed è quantomeno curioso vedere come proprio le compagnie che più hanno beneficiato delle guerre in Iraq ed Afghanistan rientrino tra i maggiori finanziatori del nostro Walker Texas Danger.


Adieu PD!

Sin da quando ho iniziato a sviluppare una mia personale coscienza politica, il mio “sguardo” è sempre stato rivolto a sinistra…tanto per intenderci: non a sinistra sinistra, come quelli che oggi si preferisce definire “radicali”, ma nemmeno sinistracetroedancheunpo’adestra come fanno quelli che fino a pochi mesi fa erano margheritini (oggi confluiti nel PD) che ogni tanto qualche colpo d’occhio a destra ed a quello che resta della vecchia DC lo hanno sempre dato (e continuano a darlo)…insomma a quella parte di sinistra a cui nel corso di questi anni è piaciuto definirsi “riformista”. La mia speranza politica era quindi inizialmente riposta nell’allora PDS, divenuto poi DS ed infine confluito nell’odierno PD…
C’è anche da dire che, infondo, questo mio sguardo non si è mai spostato da dove era: sempre (e tutt’ora) rivolto nella stessa direzione. Il problema però adesso nasce dal fatto che, invece, a cambiare i suoi connotati è stato proprio il partito stesso nel quale riponevo la mia fiducia…ed ora devo fare i conti col fatto che oggigiorno, checché se ne dica, la vera idea riformista è stata letteralmente ammazzata proprio da quelli che, a regola, dovevano farsi da suoi portabandiera e la cosa che mi rattrista è che “i più” non sembrano rendersene conto più di tanto.
Ovviamente a me piacerebbe vedere prima o poi un paese migliore (come penso piacerebbe quasi a tutti) ma io mi chiedo: come sperano di vedere un cambiamento in meglio quelli che alle prossime elezioni hanno intenzione di votare per il PD di Uolter Veltroni?...cioè un partito che già oggi sembra condividere un buon 70% del programma del PDL [come diceva giustamente anche Daw 4 giorni or sono]…il partito guidato da un uomo che in 2 settimane con suo “yes, we can” ha definitivamente ucciso gli ultimi rimasugli veramente riformisti che erano rimasti ed ha posto le condizioni per permettere la caduta del Governo Prodi e per dar vita al quasi partito unico del centro-destra [come sarcasticamente riportato da PA].

Ad esempio: risolvere il conflitto d’interessi, contrariamente a quanto vorrebbero far credere gli attuali vertici PDL, non sarebbe un provvedimento “in odio a Berlusconi ed all’opposizione” (come dissero nell’estate 2006 quando questo argomento venne lambito per qualche giorno…anche perché, ad esser toccato, non sarebbe di certo l’ideale di destra e di centro-destra, che quindi rimarrebbe ugualmente rappresentato in Parlamento), ma sarebbe un provvedimento indispensabile per poter salvaguardare la vita politica e democratica del nostro paese (non a caso provvedimenti simili sono già attualmente in vigore nei restanti paesi del G8)…e come sperate che questo venga risolto con Veltroni al Governo che cerca un dialogo con Berlusconi su questo punto?
O ancora: che riforma elettorale pensate possa nascere se nata dall’accordo con uno che ha varato l’attuale Porcellum?
O ancora: come pensate possa migliorare la lotta al precariato partendo dal presupposto che si cercherà forse anche ostinatamente il dialogo con persone che hanno varato l’attuale “legge Biagi” cosiffatta? (ovvero privata di qualsiasi tipo di ammortizzatore sociale e che ha introdotto il precariato più che la flessibilità).
Come pensate che venga riformata la giustizia ascoltando uno che da 15 anni attacca costantemente a spada tratta la magistratura; che vuole togliere le intercettazioni telefoniche ai magistrati; che ha 7 sentenze passate in giudicato; che faceva parte della P2; che parla di combattere la criminalità salvo poi aver revocato, a suo tempo, la scorta a molti magistrati “sensibili” e che non rispetta neanche i verdetti della Corte di Cassazione e del Tribunale Europeo?
...e così via si potrebbero fare molti molti molti altri esempi.
Sinceramente non credo che queste domande possano trovare delle valide risposte.

Io non sono mai stato comunista (e credo che mai lo sarò) ma stavolta penso che il mio voto, se andrà a qualcuno, andrà alla “Sinistra-Arcobaleno” che infondo non mi piace affatto, che so già che con il suo massimo 8% non andrà da nessuna parte, che presenta esponenti che personalmente riempirei di schiaffi ma che almeno mi dà la speranza di portare avanti almeno qualche giusta battaglia (salvo comunque non portare poi risultati…proprio dal basso del suo massimo 8%) per i diritti civili, forse per i lavoratori e forse anche contro le missioni di guerra (le cose si chiamano per nome) italiane all’estero…


Quando l'informazione è di merda!

Il giorno 4 febbraio 2008 alcune truppe NATO italiane hanno effettuato un raid contro alcuni talebani, uccidendoli. Nel condurre questa azione, i nostri militari hanno anche fatto vittime civili: donna/e e bambino/i.
Questa notizia non è stata documentata da nessuno degli organi di stampa maggiori. (sebbene la fonte primaria fosse più che attendibile: “France Press”).
Oggi invece è stato un militare italiano a morire ed ecco a noi, dopo pochi minuti, già la notizia pronta ed impacchettata: ad esempio QUI o QUI solo per riportare i due quotidiani maggiori.

Quindi ricapitoliamo: quando sono gli italiani ad uccidere (sia che le vittime siano talebani o donne o bambini) va tutto bene e la notizia non è degna di nota…quando invece a morire è un italiano: prime pagine. Tutto questo perché noi italiani siamo i più belli, i più buoni, i più bravi, siamo brava gente, non facciamo male a nessuno, non siamo razzisti per natura, e poi oh!...la Ferrari, la pizza e gli spaghetti sono italiani, mica cazzi!

P.S. facciamo a capirci: a me dispiace per questo ragazzo che è morto oggi e, personalmente, non ce l’ho con loro (italiani, americani, inglesi etc. che siano) che sono lì. Io ce l’ho con chi ce li ha mandati e con chi ce li ha continuati a far stare.


Che tristezza i neofascistelli di oggi!

Ieri è stato davvero tanto triste vedere molti blogger di destra (fatta le dovute eccezioni per alcuni) ricordare con tanto ardore e trasporto le massimo 17.000 vittime delle foibe scordandosi sistematicamente il ricordo degli oltre 6.000.000 di morti dell’olocausto…

per la serie: giornate della memoria sì…ma la loro, di memoria, è un po’ bislacca.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vittime olocausto memoria destra foibe

permalink | inviato da Lou Mogghe il 11/2/2008 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa