.
Annunci online



Una provocatoria proposta di legge elettorale (di fine anno)

È da molto tempo ormai che nel nostro Paese si discute (anche troppo) riguardo il modello di legge elettorale da adottare: alla tedesca, alla spagnola, alla francese…e chi più ne ha, più ne metta.
…proprio tutta questa protratta disquisizione a tal proposito mi ha portato a formulare una riflessione che ha dato vita ad una mia provocatoria proposta di legge elettorale…

Iniziamo per gradi: nelle moderne democrazie, storicamente si è optato per una composizione del Parlamento a due “Rami” (in Italia è formato da Camera e Senato) per assolvere l’esigenza di equilibrare i rispettivi poteri dei due organi e non permettere che in un sano ordinamento statale vi sia un qualche potere prominente su un altro…per questo motivo anche il sistema di conteggio dei voti per la composizione dei due distinti rami avviene con modalità differenti: alla Camera il conteggio dei voti avviene su base nazionale ed al Senato su base regionale. Questa fisiologica discrepanza tra i due sistemi di conteggio può dar vita però a situazioni particolari in cui la maggioranza presente in un ramo non è la stessa presente nell’altro (infondo anche la situazione attuale è molto “borderline”). Questa eventuale divergenza nella composizione dei due rami, nel mondo dei sogni, non sarebbe necessariamente vista come un problema…poiché in Parlamento, anche se distanti nelle idee, si dovrebbe discutere, ci si dovrebbe confrontare, si dovrebbe ragionare per poi arrivare ad una soluzione condivisa dal maggior numero di persone e che auspicabilmente sia anche la migliore da adottare…
Il problema dei giorni nostri è dato dai “giochi delle parti” e/o “giochi di potere” degli schieramenti politici, che con sempre maggior insistenza pretendono di aver le “mani libere” per poter operare liberamente e senza compromessi, che hanno portato gli stessi a discutere di legge elettorale nel tentativo di trovare un nuovo sistema di conteggio dei voti che garantisca al vincitore l’univocità nella composizione di entrambi i rami del Parlamento…questo però, se ci si ferma un secondo a riflettere, equivale un po’ al disattendere la ragion d’essere del “doppio ramo”…poiché verrebbe sistematicamente ed automaticamente meno la funzione di “contrappeso” di un organo sull’altro…(infondo le mani libere piacciono a tutti).

Ecco allora il concetto base della mia provocatoria proposta di legge elettorale accennata precedentemente: eliminiamo un ramo del Parlamentoche si tenga esclusivamente la Camera o il Senato
…anche perchè nell’ottica di riforma che la nostra classe dirigente ha intenzione di attuare la presenza di entrambe le Camere è alquanto inutile…inoltre l’eliminazione di una camera (e, conseguentemente, anche della sua modalità di conteggio dei voti) garantirebbe la stabilità del Governo entrante e ridurrebbe anche i “costi della politica” che tanto fanno discutere.


Auguri


A coloro i quali visiteranno il mio blog in questi giorni…auguro di trascorrere un felice e sereno Natale.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. auguri natale buon natale babbo natale renna

permalink | inviato da Lou Mogghe il 25/12/2007 alle 15:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


Pensiero low-cost sulla vicenda Alitalia

Ovviamente riguardo la vendita di “Alitalia” non posso certo parlare da esperto del settore e quindi non posso neanche opportunamente giudicare (per quel quasi nulla che ci è stato riferito) i due piani aziendali presentati dai possibili acquirenti…però, riguardo la decisione presa l’altro ieri dal consiglio di amministrazione (privilegiando la compagnia franco-olandese rispetto a quella di Carlo Toto), sinceramente può non andarmi troppo a genio il fatto che infondo così facendo la nostra compagni di bandiera, di fatto, non sarà più italiana…ma per il resto tra le opzioni in lizza io ho fatto il tifo, anche se molto timidamente, proprio per “Air France–Klm”…perché: tanto per iniziare penso che il compito di un governo non sia quello di pensare direttamente e primariamente al bene di un’azienda ma al bene delle persone…ed in questa ottica le aziende (e la loro salute) sono solo “un mezzo” per perseguire tale obiettivo. Un mezzo che quindi serve a creare le condizioni per poter far sì che le persone lavorino e quindi possano vivere agiatamente…ed il piano “Air France-Klm” è quello che prevede meno esuberi, di conseguenza meno licenziamenti e quindi ritengo che sia quasi d’obbligo tener conto di questa cosa…
In secondo luogo “Air One” è una compagni aerea “di medio-piccola grandezza” con un fatturato annuo (non ricordo con esattezza le cifre) non superiore ai 611 milioni di euro che vorrebbe rilevare, con l’appoggio di “Intesa-San Paolo”, una società con un ammanco di svariati e svariati (e ancora svariati) miliardi di euro…il che suona un po' strano e non mi ispira particolare fiducia...
Ora, non so voi, ma io sono sempre stato del parere che i banchieri debbano fare le banche, gli editori debbano fare i giornali, e così via. Sono anche del parere che l’Italia sta andando sempre più allo sfascio proprio perché si è permesso troppo alle banche (e ai loro interessi) di incunearsi in ogni settore, dall’editoria alla politica passando per le telecomunicazioni e le autostrade…per questo, “a pelle”, preferisco che ad occuparsi di aerei sia una compagnia che faccia questo a tempo pieno e non che debba rispondere anche ad una banca (ed ai suoi relativi interessi)…e per far questo si è scelta la più grande compagni al mondo per fatturato e la terza per numero di passeggeri trasportati…non certo il primo arrivato…

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alitalia airfrance klm airone banche

permalink | inviato da Lou Mogghe il 23/12/2007 alle 12:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


Adesso sappiamo tutta la verità sulla cariera di Vespa

Come oramai tutti saprete, ieri il “Cavalier Bellachioma” ha dichiarato che: “in Rai ci lavora solo chi si prostituisce o chi è di sinistra”...

…e così, grazie a questa dichiarazione, adesso sappiamo anche qual è stata la vera carta vincente nella carriera di Fabrizio Del Noce e Bruno Vespa…non essendo loro certo di sinistra…

(P.S. però che brutte immagini)


Per alcuni tra "pena di morte" e "aborto" il passo è breve...

Ieri mi sono imbattuto in un paio di post ed in un commento in cui, a detta degli autori, si metteva in evidenza quella che secondo loro è la proverbiale contraddizione mostrata delle persone che si rallegrano per l’approvazione della moratoria contro la pena di morte pur appoggiando al contempo il diritto all’aborto…
Ebbene, come già risposto a mia volta nei commenti di questi post, il sostenere contemporaneamente queste due tematiche può sembrare in contraddizione se si parte dall’errore di base di dare per scontato che tutti diano per scontato (scusate il giro di parole) che l’aborto sia uguale ad un omicidio.
Il fatto è che io (ed anche molti altri) non credo che la vita inizi al momento del concepimento e non credo che possa comunque definirsi “vita” sino ad un certo stadio di sviluppo e, di conseguenza, sono del parere che ci sia una differenza abissale e sostanziale tra un uomo (che magari ha vissuto per 30, 40 o 50 anni che, anche se colpevole di un omicidio, avrà pur amato qualcuno, avrà pur avuto la sua prima cotta, avrà pur giocato a qualcosa [magari da bambino], avrà pur pianto qualche volta, avrà alzato almeno una volta gli occhi al cielo ed ammirato la sua bellezza etc.) che viene ucciso ed un embrione che viene abortito.
Detto questo...io quindi trovo perfettamente coerente la presa di posizione di sostenere la libera scelta di un’eventuale madre di abortire o meno (non commettendo alcun crimine) ed allo stesso tempo sostenere la moratoria contro la pena di morte (poiché uccidere un uomo, anche fosse il peggior criminale del mondo, è pur sempre un omicidio).

…alle volte però, disquisendo su questo argomento, capita che a questo punto del discorso la persona che vorrebbe farti passare per incoerente inizi a controbattere chiedendoti sarcasticamente (con riferimento all’embrione) “solo perché non ancora umano non ha diritto alla vita?!”, oppure “solo perché non è come te vuol dire che non ha i tuoi stessi diritti?!” o ancora “ma non capisci che quello è già un uomo in potenza?!”…
A queste persone io vorrei chiedere: ma quando vi fate una frittata voi usate le uova o usate le “galline in potenza”?!...se poi ponendo questa domanda ci si lascia scappare in aggiunta anche una frase del tipo “allora seguendo questo discorso un ragazzo che si masturba uccide degli uomini in potenza?!”…loro, che a questo punto cominciano ad incazzarsi perché gli stai toccando ogni loro fondamento, sono soliti rispondere “ma non capisci che è solo l’unione di uno spermatozoo con un ovulo che crea la vita…e non lo spermatozoo da solo?!”…
Io vorrei che a queste persone fosse chiara una cosa: che un essere umano possa svilupparsi solo ed esclusivamente dalla fusione dei due gameti (spermatozoo ed oocita) è fuori discussione, ma non ci si può dimenticare che ogni singolo spermatozoo è “trasportatore” di una persona in potenza unica ed irripetibile. Esempio: un ipotetico ragazzo, per dire, produce 5 spermatozoi (chiamiamoli A, B, C, D, E): se questi potessero venire in contatto con l’ovulo di una ragazza (chiamiamolo X) dall’eventuale incontro di X e di A potrebbe nascere una persona unica ed irripetibile, anche dall’eventuale incontro di X e di B potrebbe nascere una persona unica, irripetibile e sarebbe una persona diversa rispetto ad XA ma anche rispetto a XC o a XD o XE e così via (anche se magari fisicamente si somiglierebbero avendo in comune sia padre che madre)…se però questo ragazzo invece di copulare si masturba A, B, C, D, E andrebbero persi e con essi le persone che “in potenza” ne sarebbero potute venir sù se avessero avuto la possibilità di fecondare un ovulo e che, quindi, sarebbero definitivamente perse per sempre.
Quello che voglio dire è che se queste persone vogliono continuare a seguire questo improbabile ragionamento dell’uomo in potenza…allora dovrebbero colpevolizzare ogni singolo ragazzo che si masturba poiché “butta per sempre al vento” il seme di probabili miliardi di persone uniche ed irripetibili.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. aborto galline uovo penadimorte spematozoo

permalink | inviato da Lou Mogghe il 20/12/2007 alle 17:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


Pensate un po'...

Dopo l’evidente insuccesso e l'inutilità della sua prima edizione (come del resto dimostrano i vari scenari di guerra ancora in corso tipo Iraq, Afghanistan e non solo)…anche quest’anno è stata riproposta questa stronzata.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. collettivo orgasmo globale edizione stronzata

permalink | inviato da Lou Mogghe il 19/12/2007 alle 18:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa